E08 - Scatto&Stacco #8 | Il 1982

20:32Added: 23.01.2023

L’anno 1982 è stato consegnato agli annali come la stagione del bis mondiale. A luglio gli azzurri del cittì Enzo Bearzot; il 5 settembre la “fucilata di Goodwood”. Lo scatto possente di Beppe Saronni operato sul circuito iridato posto sulla collina del West Sussex britannico.

Una serie di circostanze straordinarie che resero speciale quella torrida estate di inizio anni ’80.

Qualcosa che sembra invece stridere col successo sanremese di quell’anno, “Storie di tutti i giorni”; un titolo all’insegna dell’ordinario. Una canzone che si aggiudicò la famosa competizione canora tra qualche polemica per troppe previsioni anticipate, interpretata dall’ex cantante dei PoohRiccardo Fogli.

Una carriera, quella dell’ex fidanzato di Patty Pravo, che Riccardo Magrini ha inteso ripercorrere nel corso della puntata di Scatto & Stacco.

La musica melodica che stava segnando definitivamente il passo, surclassata dalla sempre più dirompente disco music.

L’IMPRESA DI HINAULT A MONTECAMPIONE

Chi non segnava il passo era invece Bernard Hinault, che alla sua seconda partecipazione al Giro d’Italia riuscì a bissare il trionfo di due anni prima.

Questo nonostante un’agguerritissima Bianchi-Piaggio che nella tappa di Boario Terme attuò un attacco nei confronti del fuoriclasse francese che sembrò metterlo definitivamente fuori gioco. Il tutto a beneficio di Silvano Contini, che dopo la vittoria alla Liegi sembrava correre spedito a conquistare la gloria anche sulle strade del Giro d’Italia.

Furono sufficienti 24 ore – come ricorda Riccardo Magrini – per consentire al transalpino in forza al team Renault – Elf – Gitane di riprendere saldamente in mano la situazione.

Tutto questo avvenne nel corso di una tappa brevissima di appena 85 Km con arrivo in vetta alla salita di Montecampione, la stessa che anni dopo sarà consegnata alla storia per la sfida infinita tra Marco Pantani e Pavel Tonkov.